XXXIII

XXXIII Colui che conosce gli altri è sapiente; colui che conosce se stesso è illuminato. Colui che vince un altro è potente; colui che vince se stesso è forte. Colui che agisce con forza ha risolutezza; colui che sa soddisfarsi è ricco. Colui che non si discosta dal suo giusto posto sus- siste a lungo; morire senza perire, questa è … Continua a leggere

Hor

Mi chiamo Hor. Ma chi è questo: io – Hor? Sono soltanto una persona? Oppure sono due persone contemporaneamente e possiedo le esperienze della seconda? Sono molte persone contemporaneamente? E tutte le altre persone che io sono vivono là fuori, oltre quell’ultima, estrema parete? E non sanno nulla delle loro esperienze, nulla dei loro ricordi, dato che essi non trovano … Continua a leggere

6.

Ma allora accadde qualcosa che fece ammutolire tutte le bocche e strabuzzare tutti gli occhi. Nel frattempo cioè il funambolo si era messo all’opera: era uscito da una porticina e camminava sulla corda, che era tesa fra due torri, così che era sospesa al di sopra del mercato e della folla. Ma quando era giusto a metà del percorso, la … Continua a leggere